Record d’asta per Klimt a Londra

Asta record quella dell‘Impressionist & Modern Art Evening Sale di Sotheby’s per “Bauerngarten“, tra le più importanti opere di Gustav Klimt, aggiudicata per 48 milioni di sterline (56 milioni di euro).
L’opera, realizzata al culmine della carriera dell’artista, è stata battezzata nel migliore dei modi: il suo primo passaggio in asta infatti le ha garantito il terzo posto sui prezzi più alti per opere d’arte mai battute in Europa; terza dopo la scultura di Alberto Giacometti “Homme qui marche“, venduta per 65 milioni di sterline nel 2010, e lo straordinario dipinto di Peter Paul Rubens “La strage degli innocenti” venduto a 49,5 milioni di sterline. L’accesa gara al rialzo tra 3 collezionisti  ha raggiunto la cifra più alta mai spesa per un paesaggio dipinto da Klimt. La tela “Bauerngarten” è stata esposta nella mostra “Painting the Modern Garden” alla Royal Academy of Arts di Londra nel 2016. Venduto anche un altro capolavoro dell’artista austriaco, “Girl in the Foliage” che ha raddoppiato la sua stima di 1,2-1,8 milioni di sterline, con un’aggiudicazione di 4 milioni di sterline.

 

 

Nel complesso l’ Impressionist & Modern Art Evening Sale di questo 1 marzo a Londra, si è conclusa con un totale di 195 milioni di sterline (250 milioni di euro), registrando un aumento del 38% del numero di partecipanti rispetto all’anno scorso. L’asta ha visto la partecipazione da 57 paesi diversi, per un’offerta composta da poco più di 300 lotti, opere dei più grandi nomi come Matisse, Rodin, Degas, Modigliani, Sisley, Chagall, Picasso, Kokoschka. Cinque i lotti venduti a più di 10 milioni di sterline42% è la percentuale di quelli mai battuti in asta prima e 88,9% il sell-through rate.

Helena Newman, Global Co-Head dell’ Impressionist & Modern Department e chairman di Sotheby’s Europa, ha dichiarato: “I risultati epocali di vendita che abbiamo raggiunto e la serie di record di questa settimana sono emblematici di un mercato capace di tenersi a galla nell’arte globale nel 2017. A definire la buona riuscita di Sotheby’s è stata la straordinaria profondità e la qualità delle opere di artisti importanti, pietre miliari dell’arte impressionista e moderna..”. Thomas Bompard, a capo dell’ Impressionist & Modern Art Evening Sales di Sotheby’s Londra dichiara di aver visto, oltre i collezionisti esperti di vecchia data, anche dei nuovi acquirenti, con una forte presenza dell’Asia.

Benissimo anche Pablo Picasso, primo fra tutti con “Plant de tomates” venduto per 17 milioni di sterline dopo un calda battaglia tra quattro offerenti e salito di molto rispetto alla sua stima di 10-15 milioni. L’opera dipinta nei giorni prima della Liberazione di Parigi, è parte della serie di cinque dipinti, carichi di maturità personale e di un forte significato politico e culturale. L’opera è l’esempio più complesso e di maggiore impatto visivo della serie realizzata nel periodo della guerra. L’ultimo passaggio in asta risale al 1976 da Sotheby’s a New York aggiudicato per 198.000 $; il lavoro era stato poi in una collezione privata per quattro decenni. Le opere di Picasso nel corso della serata hanno totalizzato 54,7 milioni di sterline.

3.4 milioni di sterline è stato invece il prezzo al quale è stata aggiudicata l’opera di René Magritte “Souvenir de voyage“. Migliore risultato dei lotti dedicati al Surrealismo; bella
fusione di temi di vitale importanza per l’artista, concentrati nell’immagine della mela pietrificata. Altra opera dell’artista passata in asta è “Le repas de noces”, che ha sancito il suo debutto con un risultato oltre stima di 2 milioni di sterline (est.£ 900,000-1,200,000).

 

 

Credits

Img. di copertina: Impressionist & Modern Art Evening Sale, Sotheby’s London. Courtesy of Sotheby’s

Annunci