Le 10 migliori città da visitare nel 2017 secondo Lonely Planet (e cosa vedere secondo noi)

La nota guida internazionale Lonely Planet ha stilato la classifica delle 10 migliori città da visitare nel 2017. Noi di Art For Breakfast Magazine vi diamo alcune pillole culturali per ognuna di esse. Siete a corto di idee su cosa visitare? Eccovi una lista delle cose da vedere.

1. Bordeaux, Francia

Bordeaux

Conosciuta certamente per il vino, la Bella Addormentata, come la chiamavano una volta, si è risvegliata grazie anche alle politiche territoriali che hanno portato -tra le altre cose- alla nuova linea LGV Sud-Ouest, che si prevede sia completa entro il 2017.  La linea sarà il collegamento tra la città e la rete ferroviaria europea ad alta velocità, il che permetterà di raggiungere Parigi in sole due ore. Ecco cosa vedere in città:

  • Museo di Belle Arti : espone opere del Perugino, di Tiziano, Paolo Veronese, Pietro da Cortona, Van Dyck, Rubens, Jordaens, Frans Hals, Claude Lorrain, Chardin, Delacroix, Corot, Redon, Seurat, Renoir, Toulouse-Lautrec, Matisse, Braque e Picasso.
  • CAPC Musée d’art contemporain è il museo d’arte contemporanea di Bordeaux e si trova in un vecchio deposito delle dogane degli inizi del 19° secolo. Le collezioni riguardano opere di Land Art, arte povera, arte concettuale e il movimento Supports/surfaces.
  • Museo di Aquitania. Se siete curiosi di sapere l’arte e la storia di Bordeaux e della sua regione, è questo il luogo che fa per voi. Dalla Preistoria all’epoca moderna, il Museo espone oggetti ed opere d’arte, collezioni archeologiche romane e medievali.
  • Il museo Cité du Vin, nuovo sito inaugurato di recente e realizzato nell’ambito del progetto di riqualificazione del lungofiume della Garonna.
  • Museo delle Arte Decorative. Situato nell’hotel Lalande, un hôtel particulier del 1779 di stile neoclassico, espone collezioni di arte decorative antica e moderna.
  • Museo di storia naturale nato nel 1811, è il più antico della città. Lo potete trovare nell’edificio neoclassico nel parco pubblico della città.

2. Cape Town, Sudafrica

cape_town_n2

Considerata ormai la città africana dal respiro internazionale, Cape Town ha raggiunto una credibilità oltre che paesaggistica anche culturale e culinaria. La gastronomia locale è animata da un gran numero di storiche aziende vinicole, mercati e da una ristorazione ricca e creativa. A noi però interessa la grande nuova apertura dello Zeitz Museum of Contemporary Art Africa (MOCAA), che sarà il più grande museo al mondo di arte africana contemporanea. Il museo è ricavato in un silo di grano di oltre un secolo ed è il risultato di un progetto di architettura post-industriale. Grande attesa quindi per quello che sarà uno dei luoghi di rilancio di questo splendido territorio.

3. Los Angeles, Stati Uniti

4242086276_1835072f0d_b.jpg

Se pensiamo a L.A. immaginiamo strade perfette e illuminate dal sole, gremite di benessere e celebrità. Los Angeles però si sta affermando sempre più come destinazione culturale. Facilmente raggiungibile grazie all’ampliamento della Metro Rail nel 2016, oggi si può viaggiare più agevolmente da Downtown a Santa Monica e alle destinazioni intermedie. Oltre ad essere la capitale del commercio, luogo di incontro di produttori cinematografici e gente del mondo della finanza, Los Angeles è anche luogo d’arte e di cultura. Ecco alcuni dei luoghi dove andare:

  • Il LACMA è il più grande museo enciclopedico degli Stati Uniti a ovest di Chicago, con quasi un milione di visitatori all’anno e più di 10.000 opere d’arte, che spaziano dalla preistoria all’arte contemporanea.
  • The Broad è un museo d’arte contemporanea del centro di Los Angeles . Il museo prende il nome dal filantropo Eli Broad, che ha finanziato la costruzione $140.000.000. Il museo ospita le migliori collezioni d’arte contemporanea.
  • Il MOCA è un museo di arte contemporanea situato accanto alla Sala da Concerti di Walt Disney, e ospita oltre 5000 opere, che vanno dal 1940 ai giorni nostri. Nella collezione si trovano i capolavori di Roy Lichtenstein, Piet Mondrian, Jasper Johns, Diane Arbus e David Hockney, inoltre per ogni biglietto riceverete un ingresso gratuito e un servizio di navetta gratuito per il museo Geffen Contemporary MOCA nel quartiere di Little Tokyo.
  • Il Getty Museum è un museo statunitense d’arte attualmente ospitato in due sedi: l’arte antica alla Getty Villa di Malibù e il resto al Getty Center, su una collina di Los Angeles, aperto il 16 dicembre 1997. Il Getty colleziona dipinti, disegni, sculture, codici miniati, arti decorative europei e fotografie europei, asiatici, e americani. Eccetto che per le fotografie, il museo non raccoglie opere moderne, dal XX secolo in avanti.
  • La Libreria di Huntington, collezioni d’arte & Botanical Gardens situata a San Marino, a circa 20 km dal centro di LA, questa biblioteca di ricerca ospita innumerevoli libri rari e manoscritti, inclusa un’ampia collezione di opere incentrate sull’America occidentale, assieme a testi inglesi, come il manoscritto di Ellesmere dei Racconti di Canterbury di Chaucer e una splendida selezione di opere di Shakespeare.

4. Mérida, Messico

merida4

L’offerta culturale di Mérida non ha eguali nella Penisola dello Yucatán. Ogni giorno si può trovare una scelta strabiliante di concerti, spettacoli di artisti ed esibizioni di danza, e la scena culinaria è in forte espansione. Quest’anno Mérida è stata scelta come Capitale americana della Cultura; i visitatori possono quindi aspettarsi una colossale e spettacolare attività culturale, dal momento che gli organizzatori allestiranno per tutto il 2017 una serie di eventi su larga scala.

5. Ohrid, Macedonia

iglesia_san_juan_kaneo_ohrid_macedonia_2014-04-17_dd_18

Ohrid ha una posizione di straordinaria bellezza che si apprezza meglio via lago da una barca. Da lì infatti si possono vedere la distesa dei tetti di terracotta interrotta dai campanili secolari delle chiese e dominata dalle mura e dalle torri del Castello di Car Samoil. Da centro religioso della Macedonia, Ohrid si è trasformata nella principale località di vacanza del paese, unico luogo di spiagge in una nazione priva di sbocchi sul mare. Un nuovo progetto edilizio cambierà probabilmente per sempre questa cittadina tranquilla. Ecco perché questo è il momento giusto per andarci.

6. Pistoia, Italia

pistoia_-palazzo_comunale-_1

Unica tappa italiana, Pistoia vanta una concentrazione di opere artistiche e architettoniche che non ha nulla da invidiare ad altre città d’arte. Capitale italiana della Cultura del 2017, un titolo conquistato grazie alle sue straordinarie credenziali artistiche e alla considerazione per le opinioni dei cittadini e per l’imprenditoria locale. Qui i musei e le gallerie:

  • Il Museo Diocesano di Pistoia inizialmente era posizionato presso il Palazzo Vescovile, ma dal 1990 ha sede nel Palazzo Rospigliosi. Venne fondato nel 1968, per mostrare al pubblico un’esposizione del patrimonio ecclesiastico e presentare la storia d’arte sacra.
  • Il Museo Civico si trova nel Palazzo Municipale ed è disposto su due piani. Al primo troviamo tavole con dipinti ed opere antiche, opere cinquecentesche dal XIII secolo al XVI secolo; sul secondo piano opere della pittura fiorentina e pistoiese.
  • Il Museo Marino Marini attualmente è sede sia del Centro di Documentazione, inaugurato nel 1979 nelle sale del Palazzo Comunale di Pistoia, che della Fondazione Marino Marini costituita a Pistoia il 1983. Ospita anche una biblioteca sull’attività di Marino con monografie, cataloghi, riviste d’arte ed una raccolta completa di articoli di giornale.

 

7. Seul, Corea del Sud

5015351958_cd6a00b2cc_b

Da oltre dieci anni la capitale della Corea del Sud si sta impegnando per diventare una metropoli più verde, più bella e più a misura d’uomo. E anche per quanto riguarda la cultura si sta dando da fare, tanto che tra musei nazionali, privati e gallerie conta davvero una lista lunghissima. Qui ve ne consigliamo alcuni (per la lista completa andare qui).

  • Il Museo Nazionale della Corea è il museo di punta della storia coreana e dell’arte in Corea del Sud ed è l’organizzazione culturale che rappresenta la Corea . Dalla sua istituzione nel 1945, il museo si è impegnato in vari studi e attività di ricerca nel campo dell’archeologia, la storia e l’arte, sviluppando continuamente una serie di mostre e programmi educativi.
  • Il Museo Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Corea ( MMCA ) è un museo di arte contemporanea le cui sedi sono: la principale Gwacheon e i tre rami Deoksugung , Seoul e Cheongju . Il museo è stato fondato nel 1969 come l’unico museo d’arte nazionale, nel paese che ospita l’arte moderna e contemporanea coreana e l’arte internazionale dei diversi periodi di tempo.
  • Il Leeum, Samsung Museum of Art è un museo in Hannam-dong , Yongsan-gu , Seoul , Corea del Sud , gestito da Samsung. Si compone di due parti che ospitano l’arte tradizionale coreana e l’arte contemporaneaMuseum1 è stato progettato dall’architetto svizzero Mario Botta e Museum2 è dall’architetto francese Jean Nouvel e l’architetto olandese Rem Koolhaas ha progettato il Samsung Child Education & Culture Center.

 

8. Lisbona, Portogallo

jardim_da_fundacao_calouste_gulbenkian_13943437417

Nonostante i numerosi siti turistici, la cultura e la buona cucina, Lisbona viene raramente citata tra le mete di maggiore richiamo dell’Europa meridionale. Se pensiamo ai musei: dai manufatti egizi del Museu Calouste Gulbenkian alla pop art del Museu Colecção Berardo, Lisbona ne è ricchissima. Nel 2017 verrà inaugurato nel quartiere dell’Alfama un museo dedicato alla storia dell’ebraismo in Portogallo. Lisbona è inoltre molto dinamica dal punto di vista del mercato dell’arte contemporanea, numerose infatti sono le gallerie di arte contemporanea conosciute anche a livello internazionale come la Cristina Guerra Contemporary Art e la Galeria 111.

 

9. Mosca, Russia

moscow_state_historical_museum

La Russia non ha ancora rivelato tutti i suoi progetti per il centenario della Rivoluzione, ma è certo che Mosca subirà un radicale cambiamento, anche in vista della Confederations Cup e dei Mondiali di calcio, che la città ospiterà rispettivamente nel 2017 e nel 2018. Occasione di interesse è il nuovo Museo Politecnico e Centro Culturale di Mosca, che si trasferirà in una nuova, spettacolare sede progettata da Massimiliano Fuksas situata nell’area detta Vorobyovy Gory. Ecco la lista dei musei da visitare: Museums of Natural History, Science and Technology, Museums of Art and Art History, Biographical Museums, Historical Museums.

 

10. Portland, Oregon

portland-841428_960_720

Portland è la città americana del futuro: un posto accogliente, sostenibile, etico che mette in primo piano la qualità della vita e l’importanza per l’uomo del proprio tempo libero. Attraversata dal Willamette River e circondata dalle montagne, è anche una città di straordinaria bellezza, per cui è uno dei posti migliori per osservare uno dei grandi spettacoli della natura: l’eclissi totale di sole che avverrà il 21 agosto 2017. Il Portland Art Museum è il museo d’arte di Portland, Oregon, negli Stati Uniti. Le sue collezioni vanno dall’arte americana a quella asiatica e contiene opere antiche a partire dal Trecento. Oltre la collezione permanente, il Museo offre frequentemente mostre temporanee di arte moderna e contemporanea.

 

Credits:
Fonte Top Best 2017, Lonely Planet
Img. di copertina: The Board Museum, Los Angeles, California. Courtesy of Wikimedia
Img.1: Bordeaux Miroir. Courtesy of Wikimedia
Img.2: Capetwon, Sudafrica. Courtesy of Wikimedia
Img.3: Los Angeles County Museum. Photo by Sarah_Ackerman
Img.4: Merida, Messico. Courtesy of Messico SpaziOso
Img.5: Iglesia San Juan Kaneo, Ohrid, Macedonia. Courtesy of Wikimedia
Img.6: Palazzo Comunale, Pistoia. Courtesy of Wikimedia
Img.7: LEEUM Samsung Museum of Art, Seoul. Photo by Sali Sasaki
Img.8: Jardim da Fundação Calouste Gulbenkian. Courtesy of Wikimedia
Img.9: Moscow state historical museum. Courtesy of Wikimedia
Img.10:Portland, Oregon, Tourism, Pacific, Northwest, Usa. Photo by pixabay

 

Annunci